(Minghui.org) Mio fratello maggiore era un detective delle forze di polizia. A causa della grande differenza di età, non andavamo d'accordo.

Negli anni '80 è entrato nell'accademia di polizia ed è diventato un poliziotto. All'inizio voleva essere un poliziotto onesto e buono che aiutava le persone, tuttavia ha accumulato gradualmente molte cattive abitudini; è diventato sempre più irritabile e arrabbiato e aveva un'espressione feroce.

Nel 1996, quando ho iniziato a praticare il Falun Gong, chiamata anche Falun Dafa, ero uno studente universitario a Pechino. Sebbene fosse prima dell'inizio della persecuzione, quando andavo a trovare i nostri genitori a casa, mio fratello mi parlava spesso in modo sarcastico e interferiva con la mia pratica.

All'inizio del 1999 mi ha avvertito di smettere di praticare il Falun Gong, ma subito dopo, nell'aprile del 1999, è stato trasferito dalle forze di polizia in un'agenzia governativa. In apparenza sembrava che qualcuno lo avesse aiutato, ma di fatto, quale membro della famiglia di un praticante della Dafa, aveva ricevuto una benedizione. Questo trasferimento gli ha impedito di accumulare molto karma e di partecipare alla persecuzione lanciata nel luglio 1999 dal Partito Comunista Cinese (PCC).

Quando ero a casa alla fine del 1999, mi ha raccontato in tono sarcastico delle storie vissute da alcuni suoi amici poliziotti, in cui alcuni praticanti del Falun Gong detenuti si ostinavano a non cedere alla pressione di rinunciare alla loro fede. Pensava che questi praticanti fossero stupidi! Sapevo che aveva bisogno di conoscere la verità sul Falun Gong.

Abbiamo avuto la possibilità di mangiare insieme quando, nel 2000, è venuto a Pechino in viaggio d'affari. Gli ho raccontato molti fatti sul Falun Gong. Non ha fatto commenti e mi ha detto semplicemente di stare attento quando lo promuovevo.

Riconoscere la natura malvagia del PCC

Successivamente, nel gennaio 2001, “l'incidente dell'auto-immolazione di Piazza Tienanmen” orchestrato dal PCC, è stato pubblicizzato su tutte le stazioni televisive della Cina. Vista la sua conoscenza ed esperienza professionale, mio fratello ha immediatamente riconosciuto che si trattava di una notizia falsa. Da allora non ha mai più cercato di persuadermi a smettere di praticare.

Dopo alcuni anni sono tornato a casa dei miei genitori e, mentre stavo guardando la TV, lui è entrato e mi ha chiesto: “Il tuo Maestro è un Buddha?”. Ho esitato e ho detto di sì, dopo di che si è allontanato tranquillamente.

Un'altra volta, quando è venuto a trovarmi a casa, gli ho chiesto se molti dei suoi amici poliziotti fossero incorsi nella retribuzione karmica, e lui non li ha difesi. Più tardi ho saputo da un'altra fonte che due poliziotti erano arsi vivi nella loro auto di pattuglia, quando è esplosa all'improvviso.

Quando, alla fine del 2008, l'intera famiglia si è riunita per un cenone del Capodanno lunare, mi ha chiesto se i praticanti del Falun Gong stessero aiutando le persone a dimettersi dal PCC e dalle sue organizzazioni giovanili, aggiungendo che voleva dimettersi anche lui. Dopo cena gli ho chiesto la conferma che volesse davvero lasciare il Partito e mi ha detto che voleva farlo.

Ad oggi la persecuzione va avanti da due decenni. In questo periodo di tempo mio fratello ha vissuto alcune situazioni pericolose, tuttavia ha avuto la fortuna di evitare qualsiasi pericolo reale. Nel 2016 ha scelto di andare in pensione anticipatamente dopo essere stato un impiegato statale per trent'anni, e da allora il suo aspetto è diventato più gentile. Comunque, maledice sempre il PCC ad ogni riunione di famiglia. Anche sua moglie e i suoi figli hanno lasciato le organizzazioni del Partito.

Mio fratello maggiore è una vittima del sistema del PCC ed è uno degli agenti di polizia che, attraverso l'esperienza personale, ne ha riconosciuto la natura malvagia. Quanto tempo potrà ancora durare il PCC considerato che sempre più persone come lui ne prendono le distanze, non ci credono più e non si aggrappano più a quelle convinzioni nei loro cuori?

Le opinioni espresse in questo articolo rappresentano i punti di vista o le comprensioni dell'autore. Tutti i contenuti pubblicati su questo sito web sono protetti dal copyright di Minghui.org. Minghui produrrà raccolte dei contenuti online regolarmente e in occasioni speciali.

Versione cinese